Saint Emilion

Itinerari del vino, 5 giorni nel cuore dei vigneti più belli

Un itinerUario che vi propone di scoprire vigneti eccezionali. Cognac, Bordeaux Pomerol, Saint-Emilion, Margaux... Nomi di grandi vini e liquori che fanno sognare e fanno venire l'acquolina in bocca! Nettari che tutto il mondo ci invidia e che sono prodotti qui!

Le Cos d’Estournel vi apre le porte per una visita virtuale

Incontrare appassionati viticoltori di Bordeaux e Cognac, entrare nel segreto delle loro cantine e degustare le loro eccezionali annate.... 5 giorni non bastano certo a scoprire le specificità di ogni vigneto, provare tutto, assaporare tutto.
Tornerete, è quasi sicuro!

1° GIORNO: Cognac, il più prestigioso dei liquori

Boinaud credit-800
  • Mattino: nel cuore dell'arte e della storia

Visitate le icone della città dove è nato il re Francesco I: i quais, le banchine lungo la Charente e le torri di Saint Jacques, il Castello di Francesco I, duca di Valois, il Convento dei Récollets, il giardino pubblico, i musei d'arte e di storia e delle Arti del Cognac.

Insignita del marchio di Città d'arte e storia, Cognac vi offre tutto l'anno visite guidate originali e insolite che offrono una nuova visione della città.
Concedetevi una pausa gastronomica in una delle terrazze di Place François 1er o sulle rive della Charente...

  • Pomeriggio : Alla scoperta delle grandi case produttrici di cognac

Come raggiungere le porte del paradiso nella terra del cognac? Semplicemente visitando una delle grandi case produttrici del cognac. Courvoisier, Hennessy, Martell, Meukow, Camus, Rémy Martin... Cognac e i suoi dintorni contano una quindicina di « maisons » che offrono visite guidate e degustazioni ma anche esperienze immersive. Scoperte multisensoriali, corsi di degustazione, imbottigliamento di un'acquavite selezionata da un maestro di cantina... le idee per le visite sono davvero tante.

Poi imbarcatevi a bordo di una gabarre, la tipica barca dal fondo piatto,sul fiume Charente (partenza da Saint-Simon, 30 minuti da Cognac) per ammirare la regione del Cognac e i suoi vigneti o godersi un giro in bicicletta lungo il fiume seguendo l'itinerario "Flow vélo" o i laboratori proposti dalla Maison Rémy Martin : cognac e cioccolato con lo chef Philippe Saint Romas, mixologia, introduzione alla degustazione...

  • Sera : appuntamento al bar Indigo by Martell all'ultimo piano della Fondation d’Entreprise Martell per sorseggiare un cocktail a base di cognac. La vista sulla città vecchia e sul fiume è spettacolare.

2°GIORNO : Sulla strada del vino di Blaye e Bourg

Vendanges Blaye

Mattino : Passeggiata maestosa lungo l’estuario

Le albe più belle si possono ammirare dalla strada panoramica (D669 - E1), che collega Bourg e Blaye. Tra i paesaggi di colline costellate di vigneti con l'estuario della Gironda come sfondo, fermatevi nel villaggio di Bourg-sur-Gironde. Un' affascinante città fortificata costruita in epoca romana, con il porto, il lavatoio, la cittadella e gli artigiani d’arte.

Pranzo pic-nic sulle rive dell'estuario o alla Maison des Côtes de Bourg e il suo wine bar.

  • Pomeriggio: Direzione la cittadella di Blaye, Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.

Prendete la direzione di Blaye seguendo la Strada della Corniche per scoprire villaggi con case trogloditiche e capanne di pescatori (chiamate carrelets) e una magnifica vista sul più grande estuario d'Europa.

Poi si passeggia nella cittadella di Blaye, dichiarata Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO: un capolavoro di Vauban che mescola natura e pietre antiche con armonia e un tocco di magia, offrendo una vista panoramica sull'estuario.
Potete anche imbarcarvi ai piedi della cittadella per scoprire l’estuario della Gironda e le sue isole con le compagnie di crociere fluviali : Bordeaux River Cruise, la Compagnie des 2 rives o Cœur d’estuaire.

3° GIORNO : Sulla strada dei castelli del Médoc

Château La Tour Carnet
  • Mattino: Scoperta dei grandi crus classificati

Appuntamento all'imbarcadero di Blaye per una traversata in traghetto per raggiungere Lamarque nel Médoc. Da lì, prendete la strada dipartimentale D2 e scoprite i più prestigiosi grandi crus classificati dei vini rossi di Bordeaux. Spesso prodotti in chateaux e cantine dall'architettura insolita: Châteaux Margaux, Cos d’Estournel, Beychevelle...
Visite e degustazioni vengono offerte tutto l'anno nelle grandi proprietà vinicole o in castelli più intimi come Chateau Latour.

  • Pomeriggio: Esperienze in tutte le stagioni!

Che ne direste di provare a vendemmiare? In autunno, i viticoltori della Strada del Vino del Médoc vi aprono le porte per farvi partecipare a questo momento unico. Ad esempio, Château du Taillan e Château Paloumey propongono laboratori-vendemmia di mezza giornata o di una giornata intera.

Il resto dell'anno, c'è pure un posto incredibile, a metà fra cantina e wine bar, spazio per esposizioni e per concerti: La Winery, vicino ad Arsac. Lì vivrete una grande esperienza durante un workshop che vi svelerà il vostro "segno enologico", per scoprire tutto sui vostri gusti in materia.

4°GIORNO : Bordeaux, capitale mondiale del vino

8-Cité du Vin
  • Mattino: Passeggiata urbana tra patrimonio storico e modernità

Fate una passeggiata nel centro-città di Bordeaux, Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO. Racchiude veri tesori architettonici, dalle torri medievali agli edifici contemporanei. Da non perdere: le facciate settecentesche che si riflettono nel Miroir d’eau, il famoso specchio d'acqua sui quais lungo il fiume.
Attraversate la Garonna con il BatCub (navetta fluviale) per un pranzo sulle rive della Garonna, negli ex cantieri navali della città. Proprio di fronte, date un'occhiata a Darwin, una ex caserma militare abbandonata trasformata in un luogo alternativo: mostre all'aperto, bioshop, skate park...

Pomeriggio: Cultura del vino

Per viaggiare nella cultura del vino e imparare tutto sul tema, esplorate la Cité du vin, la Città del Vino, l'emblema della città. Classificata 7° miglior museo al mondo dal National Geographic, la Cité du Vin offre un tour sensoriale totalmente immersivo attraverso 19 aree tematiche. Un luogo culturale unico e innovativo, aperto a tutti, che permette agli appassionati come ai neofiti di apprezzare il mondo del vino.

Al termine della visita, contemplate Bordeaux dall'alto del Belvedere e ammirate il fiume Garonna e i quartieri della città degustando un bicchiere di vino.
La sera, continuate la vostra iniziazione ai vini di Bordeaux con un abbinamento enogastronomico piatti & vini in uno dei molti e vivaci wine bar o a cena in un ristorante stellato nel cuore dei vigneti (Château Cordeillan Bages 4, Sources de Caudalie 5...).

Lo sapevate? Il "Best Of Wine Tourism" è un premio assegnato alle aziende vinicole che si segnalano per la loro architettura, i giardini e l’approccio eco-responsabile o l'originalità delle visite. L'Ufficio del Turismo di Bordeaux propone un’escursione giornaliera per visitare le cantine vincitrici di questo concorso.``

5° GIORNO : Sulla strada del vino di Saint-Emilion-Pomerol-Fronsac

La Tour du Roy à Saint-Emilion
  • Mattino: Scoperta della città medievale classificata dall'UNESCO.
    Saint-Emilion è classificata nel Patrimonio mondiale dell'umanità come paesaggio viticolo, che comprende naturalmente la città medievale ma anche i vigneti tutt’intorno. Va detto che il soprannome di "gioiello di pietra in uno scrigno di vigne" non esagera nel descrivere il fascino di questo villaggio costruito su un promontorio roccioso e circondato dai vigneti di dieci prestigiose denominazioni.
    Andate all'ufficio del turismo : propone ogni tipo di visita, passeggiate nei vigneti, giornate dei viticoltori e altre attività a tema.
    E fate una sosta gastronomica in uno dei ristoranti di bistronomia o gastronomici del villaggio

  • Pomeriggio: Esperienze inebrianti
    Da sempre sognate di creare il vostro vino, un vino che vi assomiglia, su misura per voi. Con il laboratorio B-Winemaker, imparate a distinguere i vitigni e poi, utilizzando la provetta, entrate nella parte dell'apprendista enologo e testate i blend. Avete diritto a 9 test-prova, e alla fine otterrete la vostra bottiglia personalizzata.

Alla fine della giornata, raggiungete lo Château de Bonhoste a Saint-Jean-de-Blaignac per un'esperienza unica nel cuore del vigneto. "Coup 2 foudres" vi offre di dormire in un vero fusto (una gran botte) per il vino !

Dal 2017 __Greens&Grapes__ è lo specialista dei viaggi su misura che uniscono golf, vino, gastronomia e cultura. Organizzatrice di soggiorni per singoli e gruppi stranieri, __l'agenzia vuole__ soprattutto __essere la compagna di viaggio di una clientela epicurea, alla ricerca di un soggiorno "chic e relax alla francese".__

POUR ALLER
PLUS LOIN