Porcelaine

SHOPPING E SAVOIR-FAIRE

Territorio di eccellenza e innovazione, la Nouvelle-Aquitaine possiede un gran numero di eccellenze del savoir-faire della tradizione che rispecchiano la sua storia e le hanno fatto guadagnare una reputazione internazionale.

Tra le più notevoli: la porcellana di Limoges e le arti del fuoco (smalti e vetrate), il coltello di Niort, Saint-Junien o Nontron, l'arazzo di Aubusson o ancora la fisarmonica a Tulle. Da citare anche la pelletteria di Niort e oggetti iconici come il béret, il tipico berretto basco, e le espadrillas Mauléon, prodotte nel cuore dei Paesi Baschi, o le ballerine Repetto di Saint-Médard d'Excideuil, nella valle della Dordogne.
Potete scoprire queste eccellenze del savoir-faire dal vivo dagli artigiani e nei laboratori. E troverete le loro produzioni in vendita nelle loro gallerie d’arte e nei loro negozi. Tante idee regalo da mettere in valigia al ritorno da un soggiorno in Nouvelle-Aquitaine.

LA PORCELLANA DI LIMOGES

Grazie alla sua porcellana, che da generazioni orna le tavole più prestigiose del mondo, Limoges è riconosciuta come "Città Creativa dell'UNESCO". I suoi musei racchiudono tesori straordinari e pezzi insoliti che da soli riassumono la storia delle arti decorative in Francia. Il Museo Adrien Dubouché, rinnovato e dotato di una museografia totalmente ripensata, presenta la più ricca collezione di porcellane di Limoges del mondo. A due passi, visitate gli antichi laboratori della fabbrica di porcellana Bernardaud e scoprite le diverse fasi della produzione della porcellana.

IL BÉRET, UN’ ICONA DELLA MODA

Les bérets Laulhère

Simbolo emblematico della Francia, il béret, il tipico berretto basco, è indossato in tutto il mondo. Oggi una manciata di fabbriche sono sopravvissute in tutta Europa e solo l’azienda Laulhère, a Oloron-Sainte-Marie e i laboratori di baschi francesi di Laàs (vicino a Navarrenx) producono ancora baschi interamente realizzati in Francia. Se il guerrigliero più famoso del pianeta (il Che) indossava già un berretto Laulhère, le nuove creazioni del marchio sono approdate di recente sulle teste dell'attrice Emma Watson e delle cantanti Rihanna e Madonna.

IL COLTELLO DI NONTRON

Couteaux de la coutellerie Nontronaise

La Coutellerie Nontronnaise, coltelleria storica attiva a Nontron (Dordogna) dal 1653, ha adattato il proprio savoir faire ancestrale al mondo di oggi. I maestri coltellinai modellano ancora i coltelli a mano e una grande vetrina permette di mostrare la loro abilità artigianale

L'ARAZZO DI AUBUSSON

Tissage - Cité internationale de la tapisserie à Aubusson

La Cité internationale de la tapisserie/La Città internazionale dell’arazzo di Aubusson, nata dall'inserimento del savoir-faire e delle tecniche dell’arazzo di Aubusson nel Patrimonio culturale immateriale dell'umanità da parte dell'UNESCO, comprende un museo, un centro risorse e i laboratori.
Gli arazzi di Aubusson si ritrovano in tutto il mondo, e da tutto il mondo gli artisti vengono qui per far tessere le proprie creazioni. Dall'estate del 2017, la Cité de la tapisserie tesse ed espone le opere create da Tolkien in versione arazzo. All'inizio del 2021, la fabbrica si è immersa nel mondo onirico di Hayao Miyazaki, il maestro dell'animazione giapponese.

LA PELLETTERIA DI NIORT

Publiée par Laurige sur Jeudi 21 janvier 2021


Fondato nel 1950, l'Atelier Duron crea e produce nei suoi laboratori di pelletteria a Niort. Laurige è un protagonista di livello mondiale nella lavorazione della pelle e i suoi accessori in pelle vengono venduti in molte località prestigiose in tutto il mondo

BALLERINE O ESPADRILLES ?

Mauleon fetes de l'espadrille

Famosa per calzare i « petits rats » i "topolini", come vengono chiamati i giovani della scuola di danza del Teatro dell'Opéra di Parigi, la fabbrica Repetto di Saint-Médard d'Excideuil (Valle della Dordogne) è il luogo dove le scarpe a punta delle ballerine vengono realizzate con il metodo della "cucitura al rovescio".
Le espadrillas "Made in France" sono prodotte da 150 anni a Mauléon, nel cuore dei Paesi Baschi. Il museo dell’azienda Don Quichosse utilizza brevi testi e vecchie foto per raccontare la storia delle espadrilles, progettate in modo tradizionale, e cucite a mano utilizzando prodotti naturali, ecologici e biodegradabili.

LE NOSTRE SCELTE DEL CUORE

Il makhila, il tradizionale bastone basco

Simbolo d'onore, il makhila riflette una certa filosofia e un certo stile di vita. Elegante, pratico, formidabile arma di difesa e oggetto decorativo, il makhila è un elemento essenziale della vita basca. A Larressore è possibile visitare uno degli ultimi laboratori di makhila.

Il lusso della tessitura contemporanea

Dal 1919, i laboratori di tessitura Moutet di Orthez tessono il lino basco con il savoir-faire tradizionale. L'azienda si avvale di grafici, designer e creativi che immaginano costantemente nuovi motivi decorativi contemporanei su temi originali.

Scoprire i segreti dei prodotti gastronomici

I produttori di molte specialità gastronomiche della Nouvelle-Aquitaine aprono le porte ai visitatori. Potete saperne di più sul caviale di Neuvic in Dordogna, sul cioccolato di Bayonne, sul peperoncino di Espelette, sulle ostriche del bacino di Arcachon o del bacino di Marennes-Oléron.

Scopri la Nouvelle-Aquitaine